GIASSAI batte YAMAHA 1-0…fine primo tempo…

Home Forum …::OFFICINA::… GIASSAI batte YAMAHA 1-0…fine primo tempo…

Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Autore
    Post
  • #4760
    AvatarACE cafe
    Partecipante

    Circa a metà luglio riesco ad ottenere dal concessionario Yamaha, per altro gratuitamente, il kit condensatore già cablato, per risolvere in accensione il problema dell’azzeramento strumento-orologio….questo kit dotato di istruzioni per il montaggio è passato per anni in sordina…(c’era ma nessuno te lo diceva)….

    Il primo fornitomi non funzionava,il secondo risolveva il problema diciamo all’85%….mi sono così deciso a far misurare con un’apposito tester i valori del condensatore (visivamente anonimo senza nessuna scritta) e parallelamente ho seguito le intuizioni di GIASSAI……Risultato:

    Il condensatore utilizzato da Yamaha è 6200yf

    Il tecnico che ha verificato la misurazione mi ha confermato la tesi di GIASSAI riguardo l’aggiunta del diodo che nel kit Yamaha non c’è…

    Visto il bassissimo costo dei componenti elettronici in questione decido di provare a confronto il Kit di GIASSAI con quello di YAMAHA….risultato:

    condensatore 4700yf 25v + diodo P600H 6A + cablaggio originale cannibalizzato dal primo condensatore originale YAMAHA non funzionante…una scatolina in plastica stagna e il gioco è fatto….

    IL KIT DI GIASSAI VA’ AL MOMENTO MOLTO MEGLIO!!!
    E’ finito solo il primo tempo ma GIASSAI stà vincendo su YAMAHA per 1-0…concludo quindi ringraziandolo visto che le mie capacità in materia Elettrica sono di livello pessimo….. 😉 😀

    #27362
    Avatarfabrizio
    Partecipante

    Ma on l’aiuto del Nostro Giassai sei riuscito a sistemare la moto al meglio……

    Direi che hai detto tu…. Adesso manca solo lui per un salutino per altro è un po’ che non lo fa….

    #27363
    Avatarfabiettobt
    Partecipante

    onore e gloria a giassai!
    Questa è la dimostrazione che un uomo solo può sconfiggere un colosso come yamaha!
    Questa è la dimostrazione che un piccolo forum come il nostro può risultare più efficace e utile di uno struttura evoluta e ai vertici come quella di mamma yamaha.
    Onore e gloria a Giassai ………. CHE GRAN TESTA! :mrgreen:

    #27364
    AvatarAnonymous
    Membro

    Un buon ciao a tutti! 😛

    Ringrazio Fabrizio per la segnalazione ,io sui forum vado molto a periodi….ci sono periodi in cui non mi perdo manco 1 discussione e ci sono periodi dove le perdo tutte! 😛

    Un grazie di cuore anche a tutti voi che vi siete “fidati” a utilizzare un qualcosa che teoricamente doveva funzionare fin da subito ma in pratica chissà!!! in quanto io dispongo di mod. 2005 e non sono stato in grado di “misurare” nulla sul mod. 2001 e mi fa piacere ricevere i vostri “complimenti” per quello che alla fine è una sciocchezza elettronica elementare (per chi è nell’ambiente)

    Durante la pizzata col gruppo veneto ero rimasto lievemente perplesso con l’affermazione di Ponch che affermava che il condensatore da me proposto era troppo basso e che ci andava molto + alto o meglio che la Yamaha lo metteva molto + alto. Ora mi spiego il tutto. Una memoria ha un bassissimo consumo di corrente….quindi la “pila” che deve mantenere la memoria ha una lunga durata (a seconda del modello di memoria!) Qui parliamo di una memoria che deve tenere (per come la vedo io ma non conosco che componenti hanno usato) pochi dati, 4 cifre di orologio e i 2 punti che separano l’ora dai minuti. Se vi ricordate il problema nasce nel momento in cui il motorino d’avviamento viene messo in moto e assorbe + del previsto (magari quando siamo nel punto morto del motore) e quindi la batteria non riesce ad alimentare correttamente tutti gli utilizzatori (memoria dell’orologio compresa) facendo azzerare lo strumento. Il condensatore è un componente elettronico che serve a immagazzinare tensione (una sorta di batteria) ma con una scarsa durata rispetto alle batterie. Il diodo è come una valvola di non ritorno per l’idraulica, lascia passare la corrente solo in una direzione. Se non metto il diodo e avvio la moto il condensatore si scarica per dare corrente a quello che gli richiede corrente….in questo caso il motorino e qualcosina passerà verso lo strumento…il risultato è che devo mettere un qualcosa che tenga la carica per 3-4 secondi e che sia in grado di sopportare la carica verso il motorino e verso lo strumento e quindi devo esagerare con il condensatore! 😛

    Giusto per…anche se non è importante, i condensatori in commercio sono di valori standard….il 6200 microF non esiste, c’è il 5600 o il 6800. E’ molto probabile che sia un 6800 non scaricato completamente e che stia nella tolleranza del 10% 😛

    #27365
    AvatarACE cafe
    Partecipante

    Il mio test, i miei esperimenti riguardo la modifica in questione, si sono fondati sulle informazioni scambiate da alcuni di noi nell’argomento AZZERAMENTO OROLOGIO…….risultato:

    Il condensatore utilizzato da Yamaha non si può certamente definire un componente standard o comune…non presenta nessuna scritta riguardante i valori e le polarità…le sue dimensioni non corrispondono a quelle di un condensatore di pari valore…le sue caratteristiche sono state misurate dal sig. Mattarelli titolare di RADIORICAMBI ditta di esperienza trentennale e punto di riferimento per tecnici del settore a Bologna…

    Essendo già cablato, mi sembra elementare pensare, che la casa madre lo abbia commissionato ad un’industria produttrice espressamente così, cioè fuori dalle caratteristiche commerciali….

    Ho scoperto inoltre che i cali di tensione elettrici, non completamente protetti dal condensatore Yamaha, non solo originavano l’azzeramento dell’orologio, ma molto spesso falsavano anche i dati relativi alla RISERVA CARBURANTE e al contaKM PARZIALE…..(cosa ben più importante)

    Il valore del condensatore da me utilizzato, cioè 4700yf 25v sembra essere perfetto, come il diodo P 600 H 6A….ovviamente sulla base della modifica di GIASSAI il sig. Mattarelli mi ha consigliato successivamente,ponderando il caso, dei componenti più mirati, ma non poi tanto differenti….

    Và inoltre detto, per dovere di cronaca, che sia nella modifica Yamaha che in quella Giassai il tipo di collegamento ai fili è il medesimo, quindi ciò che contradistingue le due modifiche in questione, è per forza, l’utilizzo del DIODO….quindi grazie Giassai….

    #27366
    AvatarACE cafe
    Partecipante

    Ho dimenticato un particolare che forse per qualcuno potrà rivelarsi utile…

    Per controllare l’efficienza dei dati della RISERVA, cioè la precisione con cui lo strumento della moto segnala i KM percorsi da quando si accende la spia gialla, mi sono premunito di un litro di benzina nello zainetto, e ho volutamente finito il carburante a 75 km dall’accensione della spia….

    informazione direi veritiera in quanto si parla di circa 14/15 km/litro…considerando che la riserva è di 5,8 litri ma non completamente utilizzabili in quanto la pompa non riesce a pescare proprio tutto…..

    ….e considerando anche un consumo misto tra città -extraurbano….in autostrada forse avrei percorso qualche km in più….

    E’ quindi consigliabile non superare mai i 50-60 km in riserva….

    #185852
    AvatarOrsee
    Partecipante

    Dove trovo lo schema per il circuito diodo condensatore?

    I link che ho trovato nel forum non sono validi.

    Grazie

    #185853
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Ciao Orsee, benvenuto!

     

    Per favore prima di postare sei pregato di fare la tua presentazione qui

     

    …::BENVENUTO/WELCOME::…

    Life is a journey, not a destination !

    #185865
    AvatarOrsee
    Partecipante

    Buonasera,

    la presentazione l’ho fatta più di un anno fa’, ma non sono stato partecipe del forum

    Ciao a tutti da Andy

    #185870
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Non la trovavo… scusami… mandami in PM la tua e-mail 😉

    Life is a journey, not a destination !

Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.