Dainese: STOP…un altro pezzo d’Italia che se ne va…

Home Forum …::CHIACCHERE DA BAR::… Dainese: STOP…un altro pezzo d’Italia che se ne va…

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 21 totali)
  • Autore
    Post
  • #5956
    Anonymous
    Membro

    Dainese cessa la produzione in Italia

    Secondo quanto riportato dal Corriere, la produzione del marchio veneto si sposterà tutta all’estero. Subito 120 dipendenti in cassa integrazione

    Duro colpo per un simbolo del made in Italy d’eccellenza: la Dainese, storico produttore vicentino di abbigliamento motociclistico (e, prima ancora, da sci) che negli anni ha vestito decine di campioni, da Agostini a Biaggi a Rossi

    ANCHE QUESTA CON GLI OCCHI A MANDORLA??? 😯

    #44806
    ponch71
    Partecipante

    REINTRODUCIAMO TASSA DOGANALE ……………o chi lavora (operai ) vengano pagati con uno stipendio pari alla vendita e non con (5 dollari al giorno ), richiesta immediata di restituzione di tutti i contributi che sono stati chiesti a fondo perduto ,o agevolati per il sussidio a stare aperti con la scusa di non mandare gli operai a casa …………………..

    Poi semplicemente non compriamo più Dainese

    #44807
    rosso65
    Moderatore

    @ponch71 wrote:

    REINTRODUCIAMO TASSA DOGANALE ……………o chi lavora (operai ) vengano pagati con uno stipendio pari alla vendita e non con (5 dollari al giorno ), richiesta immediata di restituzione di tutti i contributi che sono stati chiesti a fondo perduto ,o agevolati per il sussidio a stare aperti con la scusa di non mandare gli operai a casa …………………..

    Poi semplicemente non compriamo più Dainese

    😎 😉 ….No comment.

    Il motociclista non si perde mai........trova solo la strada più bella

    #44808
    Anonymous
    Membro

    fintanto che ci sono da inculare i contributi allo stato italiano va tutto bene, poi chissà perchè quando qualcuno chiude i rubinetti dei finanziamenti tutti a gridare alla crisi, chiudere fabbriche e cassa integrazione a gogo (altri soldi inculati…)

    mi sta balenando l’idea di diventare imprenditore 🙄

    qualcuno sa quali sono i settori maggiormente finanziati a fondo perduto… :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    #44809
    Foto del profilo di FacebookOrchetto
    Partecipante

    @bullbob wrote:

    fintanto che ci sono da inculare i contributi allo stato italiano va tutto bene, poi chissà perchè quando qualcuno chiude i rubinetti dei finanziamenti tutti a gridare alla crisi, chiudere fabbriche e cassa integrazione a gogo (altri soldi inculati…)

    mi sta balenando l’idea di diventare imprenditore 🙄

    qualcuno sa quali sono i settori maggiormente finanziati a fondo perduto… :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    … metalmeccanico! ::bu

    #44810
    ponch71
    Partecipante

    Sud ed isole quello che vuoi tutto è permesso poi se donna radoppia …….

    #44811
    Anonymous
    Membro

    …per il soldo allora mi sa che vado a casablanca… :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    #44812
    ponch71
    Partecipante

    @bullbob wrote:

    …per il soldo allora mi sa che vado a casablanca… :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Non scherzo le imprese con imprenditrici donna vengono aumentati gli agevolamenti, parlando seriamente ………..

    #44813
    fabiettobt
    Partecipante

    tornando alla dainese …… quindi comincerà a produrre giubbotti di scarsa qualità a prezzi sempre molto elevati …… 😕

    #44814
    maurix
    Membro

    L’ ennesimo marchio andato all’ estero!!!! ma dove andremo a finire di questo passo?? tra un pò di tempo toccherà emigrare……. 🙁 🙁

    #44815
    Adriano
    Partecipante

    @ponch71 wrote:

    REINTRODUCIAMO TASSA DOGANALE ……………o chi lavora (operai ) vengano pagati con uno stipendio pari alla vendita e non con (5 dollari al giorno ), richiesta immediata di restituzione di tutti i contributi che sono stati chiesti a fondo perduto ,o agevolati per il sussidio a stare aperti con la scusa di non mandare gli operai a casa …………………..

    PONCH FOR PRESIDENT :gr

    E’ da anni che lo dico anch’ io… E la prima in lista sarebbe la Fiat ::q

    Life is a journey, not a destination !

    #44816
    mauri70
    Partecipante

    secondo me bisognerebbe ridurre il costo della manodopera, perchè è questo il motivo principale della fuga delle imprese italiane all’estero: il costo di un operaio specializzato in cina equivale a un terzo del costo dello stesso in italia… non intendo ridurre gli stipendi, ma bensì le spese di “messa in regola” dello stesso. Ma poi, voi, al posto del signor dainese, cosa fareste? Per spiegarmi meglio: comprereste un paio di scarichi su un determinato sito, oppure gli stessi scarichi li comprereste su un’altro sito ad un terzo del costo del primo?
    intendiamoci, sono un’operaio anch’io, e i dipendenti della dainese hanno tutta la ma piena solidarietà

    #44817
    Rudy
    Partecipante

    vi voglio rammentare che tutto questo casino diviene dal fatto che i soliti noti hanno concordato il commercio globale e quindi i soliti noti con disinvolta non scialans vanno in giro per il mondo (a spese nostre) ad allacciare rapporti commerciali con paesi che di democratico hanno solo che è meglio stare zitti, questi sono i risultati meditate ::pu

    #44818
    Anonymous
    Membro

    certo con lo stabilimento che hanno qua in italia un vero peccato

    #44819
    Anonymous
    Membro

    Continuiamo a far pagare le tasse su qualsiasi cosa, permettere ad idioti di stare a casa in finte melattie per mesi, a grattarsi i mar…ni invece di lavorare e altre cose simili e vedrete che in italia non si farà piu nemmeno l’acqua in bottiglia!

    Non trovate?

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 21 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.