la moto……quante stupidate

Home Forum …::CHIACCHERE DA BAR::… la moto……quante stupidate

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Post
  • #5527
    rosso65rosso65
    Moderatore

    Riporto per intero le cazzate che si fanno in moto queste sono di Nico Cereghini, sapete le leggo sempre su moto.it è quelle che mi colpiscono le riporto qui , perchè chi non ha mai fatto cagate come quelle che racconta Cereghini, io per esempio, ::op per fare lo sbooorone, quando avevo il Suzuki Marauder, volevo fermarmi mettendo il cavalletto ancora mentre la moto camminava, però mi ero scordato di togliere la marcia (convinto che l’avevo tolta) e…….. per cui……… quando ho aperto il cavalletto la moto si è spenta e con la marcia inserita ::a gran striisciata di pneumatico per terra con scodata ed io che mi son cagato addosso……… il tutto davanti ad altri motociclisti figura di……. ::de
    Sentite lui.

    Ciao a tutti!
    Una vita fa facevo l’acrobata-motociclista. L’acrobazia mi affascinava tanto, credo proprio che senza la moto sarei diventato un trapezista del circo, o magari un aviatore di quelli che si avvitano in verticale con il loro monomotore a doppia ala, e poi scivolano di coda a motore spento.

    Le mie specialità sulla moto erano le mani incrociate sul manubrio (difficoltà modesta), la guida al contrario (seduto faccia alla targa e schiena al faro: difficoltà alta) e la guida dritto in piedi sulla sella (difficoltà molto alta). Una carriera, ve lo dico subito, finita all’ospedale con doppia frattura alla caviglia sinistra.

    La stupidata più grande della mia vita a due ruote. Ero a Monza, a girare sulla pista stradale una domenica di primavera. Non avevo in mano una moto così adatta alle circostanze: la Guzzi 850 T5 era buona per i carabinieri in pattuglia, vero, però un amico aveva chiesto di fargli vedere le traiettorie e si girava quasi soli, con un ritmo da motoraduno. Dopo una mezz’ora mi stufo e decido di rientrare, e appena imboccato il corridoio dei box, per stupire una tipa che mi seguiva dalla terrazza, metto i piedi sulla sella, mollo il manubrio e mi alzo in piedi a braccia aperte.

    Era un numero che facevo spesso con la mia Yamaha XS 650 bicilindrica, una moto che andava via perfettamente dritta anche a gas chiuso. Ma la Guzzi non è così: se lasci il manubrio in decelerazione lei devia a destra, e fu così che mi ritrovai in piedi nel vuoto sui sessanta all’ora. Provai a correre fortissimo appena toccato terra, inciampai sulla caviglia che si frantumava e rotolai sull’asfalto. La T5, questo è il lato peggiore della storia, sembrava puntare verso un gruppetto di piloti che lavoravano più avanti: per fortuna si schiantò sul muro cinquanta metri prima; tutti si girarono al fracasso, mi guardarono stupiti, la dinamica era poco chiara, ‘zzo è successo a quel barbuto. Io zoppicando presi la Guzzi, cercai di non guardare l’espressione della tipa sulla terrazza, e andai diretto all’istituto ortopedico Gaetano Pini urlando dal dolore. Molto più tardi rientrai a casa con il taxi e le stampelle.

    Non sono pagine delle quali andar fiero, anzi: le ho confidate a poche persone nella vita e oggi mi costa un po’ raccontarvele nei dettagli, credetemi. Se mi svelo, come si dice, è a fin di bene. Perché ciascuno di noi deve farsi le sue brave esperienze, ma se qualcun altro apre l’album delle cazzate e ci fa guardare bene le figure, magari evitiamo qualche mese di ospedale e decine di migliaia di euro. E voi? Ci lasciate dare una sbirciatina al vostro album?

    Nico Cereghini

    Ed io ci aggiungo casco allacciato….sempre….e luci accese anche di giorno ……….e prudenza, sempre.

    Il motociclista non si perde mai........trova solo la strada più bella

    #38058
    Bulljan
    Membro

    io per ora (sgrat, sgrat… di balotas) figuracce non ne ho fatte (in pubblico) ma qui nel parcheggio della ditta un “figaccione” con la sua KTM Adventurer ha fatto la furbata di togliere il casco “al volo” levando le mani dal manubrio a bassissima velocità… moto impuntata e megaribaltone… davanti ad una ventina di operai in pausa caffé :mrgreen:

    #38059
    Diegone80
    Partecipante

    Grande il tizio della ktm, ma la cazzata di nico è insuperabile…

    #38060
    Anonymous
    Membro

    anno 1993….. Pegaso 650 parcheggiato davanti ad uno dei primi mini centri commerciali… salgo … sgaso e via con il ribaltone…. BLOCCA DISCO DIMENTICATO SULLA RUOTA ANTERIORE… :mrgreen: :mrgreen:

    #38061
    Anonymous
    Membro

    ANNI 90.. Grigliata notturna sui colli Bolognesi… sarà stato il san giovese non lo.. tiro dritto auna curva con la vespa entro in una villa per fortuna il cancello era aperto.. caricata ragazza conosciuta poco tempo prima mai più vista ::cap .. peccato era un bel ….ino Per fortuna si cresce bere con moderazione quando guida, e soprattutto se sei in compagnia di una bella signorina ::beer ::beer

    #38062
    ponch71
    Partecipante

    @charlybt wrote:

    ANNI 90.. Grigliata notturna sui colli Bolognesi… sarà stato il san giovese non lo.. tiro dritto auna curva con la vespa entro in una villa per fortuna il cancello era aperto.. caricata ragazza conosciuta poco tempo prima mai più vista ::cap .. peccato era un bel ….ino Per fortuna si cresce bere con moderazione quando guida, e soprattutto se sei in compagnia di una bella signorina ::beer ::beer

    Bene io questa ve la racconto .
    Il mio motorino era un atala uno ,praticamente il motore del califfone ,naturalmente modificato ::op la velocita che raggiungevo erano i 120km/h ,all epoca i vigili urbani di Caorle avevano in dotazione il Ciao e il Fiat 850 :gr .Quando erano in giro col ciao facevano anche gli sboroni ti vedevano arrivare e tac ti buttavano fuori la palette ,e immancabilmente tac gliela rubavamo e si scappava ,loro iniziavano a correrci dietro col ciao tanto per fare un po di figura :gr
    Un altra era quella ,un po cresciutelli ,in accordo con un amico proprietario di un paio di campi ,che ci metesse all’entrata della proprietà la sbarra con un filo a comando a pedale ,praticamente la sbarra era mezza giu e al nostro passagio l’ultimo con i piedi agganciava il filo che toglieva il blocco ,solo che una volta la vettura non ha fatto in tempo a fermarsi e immaginate la sbarrata sul cristallo ::pl
    Non sono un ::a

    #38063
    Diegone80
    Partecipante

    Grandi episodi…

Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.