Primo giro della stagione

Home Forum …::REPORT::… Primo giro della stagione

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 20 totali)
  • Autore
    Post
  • #7496
    AdrianoAdriano
    Partecipante

    Visto che le previsioni per oggi davano bello, io e la zavorrina ci siamo prefissati di fare il primo giretto della stagione senza pensare in anticipo ad una meta.
    Questa mattina la Cate si sveglia alle 6:00 e scatta questa foto dal terrazzo di casa

    Life is a journey, not a destination !

    #71356
    AdrianoAdriano
    Partecipante

    Ci mettiamo quindi in testa di fare un giretto a Cima Grappa per poi vedere come evolve la giornata.
    Ce la prendiamo comoda e partiamo verso le 9:45, prevedendo una bella giornata ma comunque fredda ci premuniamo di pantaloni termici e micropile sotto il vestiario tecnico.

    Partiamo, solito percorso… e passato Castelfranco Veneto la vista verso la cima è questa

    Life is a journey, not a destination !

    #71357
    AdrianoAdriano
    Partecipante

    A questo punto continuiamo il tragitto euforici per la splendida giornata che si prospetta, proseguiamo quindi per Romano d’ Ezzelino e cominciamo la salita… al 5° tornante ci fermiamo scattiamo questa foto della vista sulla pianura

    Prego notare l’ ombra che oscura la montagna…

    Life is a journey, not a destination !

    #71358
    AdrianoAdriano
    Partecipante

    Quella era l’ ombra di questa nuvola, qui immortalata con in primo piano uno dei pochissimi temerari del parapendio che oggi ha sfidato la temperatura…

    Life is a journey, not a destination !

    #71359
    AdrianoAdriano
    Partecipante

    Continuiamo la salita, osservando ad ogni tornate lo scurirsi di quella nuvola, che al contempo si ingigantisce…

    Passati i 1400 metri il freddo comincia a pungere… a 1500 metri mi fermo per far riprendere sensibilità alle mani e questo è ciò che si vede

    Life is a journey, not a destination !

    #71360
    AdrianoAdriano
    Partecipante

    Un paio di tornanti ancora e ci troviamo immersi nella nuvola di cui sopra… in fondo è normale qui sul Grappa, stiamo puntando ai mille e sette!

    Quando arriviamo in cima la situazione è questa

    Life is a journey, not a destination !

    #71361
    AdrianoAdriano
    Partecipante

    Ci sono solo altre 2 moto (quelle ai lati della bull) ed immediatamente facciamo amicizia con i 2 centauri che si consolano pensando di non essere gli unici ad avere avuto la buona idea di andare sul grappa oggi!

    Il temometro del rifugio segna solamente -1°C, ma la nuvola che ci circonda, il sole che non passa ed il vento taglientissimo diminuiscono di molto la temperatura percepita… veloce pausa caffè e poi scendiamo verso Feltre non prima di scattare altre foto della vallata feltrina

    Life is a journey, not a destination !

    #71362
    AdrianoAdriano
    Partecipante

    Procediamo con cautela, in alcune curve la neve si è un po’ sciolta ma i rigagnoli che ne conseguono sono o ghiacciati oppure si portano dietro fango e ghiaia… proseguiamo dentro e fuori il bosco, comincia anche a piovere un po’… diciamo che finalmente posso testimoniare l’ efficacia del parafango by Ponch, senza di esso la zavorrina si sarebbe infangata fino ai capelli! E per lo stesso motivo sono felice di non aver, alla fina, mozzato la coda della cagnolona questo inverno!

    Arrivati a Feltre decidiamo che non è il caso di inoltrarsi nelle Dolomiti, dei nuvoloni neri all’ orizzonte poco promettenti sono la motivazione… imbocchiamo la statale feltrina per fare ritorno a casa, ormai è l’ una passata e cominciamo ad avere fame! Per evitare la monotonia di questa strada, deviamo per Valdobbiadene e trotterelliamo tra i filari di prosecco mentre i nuvoloni ci seguono molto lentamente…

    A Crocetta del Montello decidiamo di farci un giretto sul… Montello, ed a Nervesa della Battaglia ci fermiamo in una trattoria in cui ricordavo di esserci stato da ragazzo e che era una vera bettola… ma il numero di moto parcheggiate fuori ci fa coraggio e ci fermiamo… c’ è perfino una comitiva a cavallo che sta mangiando qui, le bestiole sono “parcheggiate” come fuori dai saloon, legate alla staccionata del locale!
    La diffidenza iniziale nei confronti del luogo comincia a dissolversi notando che tutti gli avventori stanno mangiando, bevendo ridendo ed alcuni cantando!
    Sediamo fuori, le nuvole nere sono ancora lontane e qui c’ è un bel sole… e noi abbiamo bisogno di scaldarci!
    Timidamente ordiniamo 2 piatti di tagliatelle al ragù d’ anatra… quando arrivano i piatti la diffidenza iniziale si tramuta in stupore!!! Si tratta di una porzione abbondantissima di tagliatelle all’ uovo fatte in casa ed il ragù sembra quello che fa mia mamma… anzi meglio! Un profumo spettacolare, al punto da farmi dimenticare di scattargli una foto!!!
    Intanto che mangiamo continuiamo a sentire che tutti quelli che escono dal locale continuano a fare i complimenti ai titolari per come hanno mangiato e per il trattamento… quando poi passo alla cassa per pagare scopro anch’ io il perchè: 2 primi piatti, 2 porzioni di patate fritte (di quelle fresche, tagliate a mano…), 1 litro d’ acqua, 2 caffè = 19,00 euro!!!

    Qualcuno di voi probabilmente non capirà il mio stupore… ma da queste parti con una cifra simile vengono fuori, forse, 2 pizze da asporto!!!
    Consiglio vivamente, Bar-Trattoria “da Mario” a Nervesa della Battaglia (TV). Ripeto che non è un locale per niente “chic”, ma in puro stile bulldogger si mangia da dio, e sicuramente si beve anche… ma io quando giro con la zavorrina non bevo mai!

    Life is a journey, not a destination !

    #71363
    AdrianoAdriano
    Partecipante

    Riprendiamo la strada verso casa, non prima di aver girato un po’ tra i sali/scendi del Montello… i nuvoloni neri ormai ci hanno preso ma presto li distanziamo… arriviamo a casa in tranquillità

    220 km, non male per il primo giretto… siamo entrambi un po’ fuori allenamento (purtroppo per la crisi abbiamo dovuto abbandonare la palestra…), ma tutto sommato mi trovo solo un po’ affaticato alle cervicali (non vedo l’ ora di cambiare ‘sto manubrio… manca poco dai!).
    La bull ha trottato senza esitazioni, nonostante la carburazione ancora un po’ troppo grassa… devo dire che sono davvero contento delle nuove pastigle che ho montato (SBS sinterizzate), rispetto alle precedenti (Ferodo non mi ricordo cosa…) la pinzata prede subito (prima dovevo forzare un po’ anche per piccole decelerazioni) e trasmettono una sensazione di “riserva di frenata” notevolmente superiore”.

    Life is a journey, not a destination !

    #71364
    Anonymous
    Membro

    ……..ahh mi hai fatto sognare….bei posti la montagna è sempre fenomenale !!!

    belle foto, ti piace scattare vero ? anche a me piace lo stile reportage ! e anche io mi sparo una cifra di foto con la mia amata canon 1000, adesso lo sballo del digitale è che scatti scatti scatti e poi nel dubbio scatti !!!
    ma dici che tagliando la coda la zavorrina soffre ?!?!! se fosse così silvia mi taglierebbe le p……mamma mia ?
    ho appena montato il parafango posteriore by ponch e volevo tagliare la coda da mesi ormai, ma se mi dici così trovo una soluzione più conservativa.
    tengo il parafando e alleggerisco cambiando il portatarga

    #71365
    Diegone80
    Partecipante

    Tranquillo palmiro, se monti il bauletto la tua zavorrina non si sporca per niente, si sporca soltanto il bauletto nella parte sotto, ma con un colpo di spugna è subito pulito!

    #71366
    Anonymous
    Membro

    bene !! ottima notizia…salvato in calcio d’angolo!!

    #71367
    paolo
    Partecipante

    tagliala sta coda così almeno il bauletto lavora e come se lavora

    #71368
    Anonymous
    Membro

    infatti così avrebbe senso…svilupperei il suo essere utile !! bella tesi……si la coda come a tutti i bulldog va tagliata…ma non voglio essere troppo radicale da subito….ma serve smontare i maniglioni per accedere a tutta la parte in plastica?

    #71369
    AdrianoAdriano
    Partecipante

    Mi piace molto documentare dove vado, anche se alla fine sono sempre gli stessi posti… ma ho la fortuna di abitare vicino a questi splendidi posti, ed ogni volta che ci giro provo sensazioni nuove e trovo sempre nuovi spunti e mi piace cercare di condividerle! Magari posso essere di ispirazione o di aiuto a qualche altro utente!

    Per la coda… vista la mia ormai famosa avversione per i bauletti… preferisco immolare un miglioramento estetico sull’ altare della buona convivenza con la zavorrina! Con una giornata come ieri l’ abbinamento della coda lunga con il parafango by Ponch ha significato solamente pulire gli stivali anziché fare 2 lavatrici di giubbotti e pantaloni!!! E di questo ha sicuramente giovato la serata sul divano con la mia compagna… 😆

    Life is a journey, not a destination !

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 20 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.