Raduno 2020 – Torino

Home Forum …::REPORT::… Raduno 2020 – Torino

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 37 totali)
  • Autore
    Post
  • #186126
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Allora allora… da dove iniziare… vediamo un po’…

     

    L’idea del raduno 2020 inizia a balenare in testa, se non ricordo male, nel 2018… durante il raduno di Varese Ligure… quando con Fernando ci siamo detti che in Piemonte non c’era ancora stata occasione di organizzare un raduno.

    Ma quando nel 2019, in occasione del raduno di Macerata, Claudione ci disse che per lui sarebbe stata una trasferta troppo impegnativa… tutto il gruppo si è trovato d’accordo che se Claudione non va al raduno allora il raduno va da Claudione ! E così non c’è stato nemmeno bisogno di fare la tradizionale votazione per decidere la location del 2020: Torino !!!

    Così comunicammo a Claudione la dacisione, che ovviamente sarebbe stata confermata solo se lui se la fosse sentita di organizzare l’evento. Non senza qualche timore il nostro decano delle due ruote ha accettato e da li è storia…

    L’inverno passa veloce e veniamo tutti proiettati in quell’incubo di nome Covid-19 e la data del raduno inizialmente ipotizzata, inizio giugno, viene inesorabilmente rinviata a data da destinarsi… per poi essere definita: dal 4 al 6 settembre!

    Ottimo… Claudio si mette in moto e trova il modo di prenotare tutto per noi un bel hotel centralissimo, con vista sul fiume Po, ed anche uno dei più rinomati ristoranti di Torino.

    Ma Claudio ha un problema… non sa come fare per le magliette, per cui chiede aiuto al gruppo e qui viene in aiuto Malefico, appena ritornato nel gruppo. Aiuto… diciamo che ha sturato le coronarie di mezzo forum per arrivare al progetto definitivo delle magliette 😂

    L’estate passa velocemente, il gruppo entra in fibrillazione a fine agosto… e poi arriva il NOSRO week-end!

    Venerdì 4 settembre si parte tutti molto presto, per tutti il viaggio sarà da lungo a lunghissimo ma non importa.. .a Torino bisogna esserci costi quel che costi!

    Io con il gruppo veneto ho appuntamento alle ore 8:00 al archeggio dell’Hotel Poppi, sulla statale Romea

    Life is a journey, not a destination !

    #186127
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Giusto il tempo di un caffè, di assistere alla tradizionale danza propiziatoria di Michele

    e partiamo, percorriamo la statale Romea ed a sud di Padova prendiamo per Monselice, passiamo Montagnana con le sue splendide mura e prima di Mantova facciamo una sosta caffè, con la scusa di sgranchire le chiappe… od era il contrario ??? 😏

    Non ricordo…

    Life is a journey, not a destination !

    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi, 3 settimane fa da AvatarAdriano.
    #186128
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Riprendiamo la marcia… la strada è di quelle toste… rettilinei di decine di km, da lasciarti senza fiato, intervallati solo da rotonde che non leniscono il dolore al c*lo, alle cervicali ed alle mani…

    Alle porte di Piacenza facciamo tappa per il pranzo presso la Trattoria Croce Grossa

     

    Life is a journey, not a destination !

    #186129
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Dopo pranzo facciamo il pieno ed imbocchiamo l’autostrada, da qui le statali rischiano di farci perdere parecchio tempo.

    Dopo Alessandria facciamo tappa all’autogrill, abbiamo appuntamento con Michela, Monica e Roberto che salgono da Genova.

    Notare che Michele si era fatto personalizzare il punto di arrivo… 😂

    Life is a journey, not a destination !

    #186130
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Via via via!!!

    Mangiamo l’asfalto, un ultimo sforo e raggiungiamo Torino.

    Hotel Principe di Torino, la destinazione.

    Qualcuno è già arrivato… scarichiamo le moto, parcheggiamo le Bull in garage, guadagnamo le stanze… doccia e poi finalmente scattano gli abbracci, stringiamo gli amici che quest’anno è toccato aspettare ben più del canonico anno per poterli reincontrare!

    Cavolo… l’emozione è troppa e dimentico di scattare le foto del momento, probabilmente la mia testa ha preferito vivere il momento piuttosto che immortalarlo… questo è quello che mi è venuto fuori, chiedo scusa a tutti se non ho fatto di meglio !!!

    Life is a journey, not a destination !

    #186131
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Svuotiamo di birre il bar dell’hotel, c’è solo la Beck’s… ma nonostante questo ci godiamo il momento con una diffusa consapevolezza che questo momento ce lo meritiamo tantissimo, quest’anno molto di più del solito, e siamo tutti rilassati… la frenesia da incontro, quasi fosse un’ansia da prestazione, che ci pervadeva fino a qualche anno fa ha lasciato spazio alla consapevolezza (chiedo scusa per la ripetizione) che questa è una famiglia ed in famiglia noi ci stiamo bene !

    La sera arriva velocemente, anche gli ultimi ritardatari fanno in tempo ad arrivare (Rinogatto mi pare fosse stato l’ultimo) e ci incamminiamo verso il ristorante ch dista pochi passi dall’hotel.

    E’ il Ristorante da Angelino, una vera istituzione a Torino, qui passano Vip dello spettacolo, calciatori e sportivi vari… le pareti tapezzati dalle foto degli illustri ospiti la dicono lunga…

    Il proprietario è un amico di Claudione e questo ci garantisce un trattamento di riguardo, oltre che una saletta tutta dedicata al gruppo.

    Qui si sciolgono le ultime tensioni dovute al viaggio, ma anche dall’incertezza sull’effettiva possibilità che il raduno si potesse svolgere… Covid-19 e restizioni varie hanno lasciato il segno su tutti.

    Life is a journey, not a destination !

    #186132
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Non facciamo tardi, il giorno successivo dobbiamo essere in forma per il giro che ha organizzato Claudione.

    Rientriamo in hotel e diamo una sistemata al canile prima di salire in camera

    Life is a journey, not a destination !

    #186133
    AvatarAdriano
    Partecipante

    La mattina ci fa presagire una splendida giornata, dopo colazione liberiamo i cani e ci mettiamo in formazione.

    In testa al gruppo ovviamente abbiamo Claudione che purtroppo non è riuscito a trovare qualche amico che potesse aiutrlo a tenere unito il branco, per cui io mi offro di fare da scopa ma anche Gullivel e Fernando ci mettono del loro.

    Claudio ci fa mille raccomandazioni sulla strada da seguire, ci raccomanda compattezza per non perderci… come pensae sia andata a finire ??? 😂

    Partiamo, percorriamo forse 500 metri… primo semaforo… persi !!! 😂😂😂

    Il gruppo si spezza prima in due… e poi in tanti altri pezzi ad ogni semaforo di Corso Vittorio Emanuele… finchè non raggiungiamo in qualche modo il distributore che Claudio ci aveva indicato per fare il pieno.

    Tutti in coda, diamao da bere alle bestie. Io sono l’ultimo, ma il gruppo parte prima che abbia finito.

    Sono Enrico mi stava aspettando…

    Sul navigatore ho impostato la prima tappa ma andiamo avanti sperando di raggiungere il gruppo. Troviamo Fernando anche lui perso… poi Gullivel…

    Prima di partire abbiamo attivato la localizzazione tramite Whatsapp sul cellulare di Claudione, cerchiamo per un po’ di raggiungerlo ma invano… al che decidiamo di seguire il navigatore per raggiugnere la prima tappa. Imbocchiamo quella che a Torino chiamano tangenziale ma in realtà è un’autostrada a pagamento e fuori del primo casello troviamo il gruppo che era riuscito a seguire Claudione che ci attende.

    Ricompattati così percorriamo la Val di Susa e raggiungiamo Susa e da qui intraprendiamo il giro del Sestriere raggiungendo l’omonima località, posta a ben 2035 metri.

    Le vette che ci circondano traggono in inganno… sono evidentemente montange antiche, ben più delle mie Dolomiti. Traggono in inganno perchè i loro profili sono “dolci”, non c’è traccia evidente di rocce frastagliate, non sono evidenti giaioni sovrastati da guglie appuntite… i prati verdi ricoprono i pendii fino alle cime e tutto l’insieme inganna l’occhio: le altezze delle vette, qui intorno, sono di quelle che incutono rispetto… ma sono vette gentili, che non mettono in soggezione ad ammirarle.

    A Sestriere facciamo tappa per un caffè e per dare sfogo al club della prostata 😅

    Parcheggiamo le Bull in formazione, è uno spettacolo ammirarle… ed infatti più di qualche vacanziero non resite dall’avvicinarsi, ammirarle, fotografarle… molte di loro vanno per i vent’anni ma hanno fascino da vendere!

    Life is a journey, not a destination !

    #186134
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Post dedicato a Malefico, che era ansioso di sapere com’erano venute le magliette… uomo di poca pazienza !!! 😁

     

    Per te ho pensato di utilizzare un modello di eccezione (foto scattata da Lucia) 😂

    Và che roba…

     

    Life is a journey, not a destination !

    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi, 3 settimane fa da AvatarAdriano.
    #186137
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Dopo aver evuto il caffè, dopo aver rischiato che la barista in cerca di marito salisse più o meno a caso su una delle nostre moto per scappare con uno di noi… riprendiamo la marcia e scendiamo per la Val Chisone, tutti incolonnati.. fa sempre impressione vedere (questa volta da dietro) il serpentone del gruppo che avanza danzando tra le curve. 23 moto, occupiamo la strada fino all’orizzonte, non passiamo inosservati. Anzi…

    Ci arrampichiamo sul Colle delle Finestre, è la destinazione che Claudione ha scelto di farci visitare per ammirare la maestosità dei panorami Alpini a lui più cari.

    Da un lato la Val Chisone e dall’altro la Val di Susa.

    I giganti che ci circondano mettono insieme, per noi, uno spettacolo unico.

    Life is a journey, not a destination !

    • Questa risposta è stata modificata 2 mesi, 3 settimane fa da AvatarAdriano.
    #186138
    AvatarAdriano
    Partecipante

    E’ ora di pranzo, scendiamo un po’ nuovamente verso la Val Chisone

    e raggiungiamo il Bar – Ristoro Alpe Pintas, che per l’occasione è completamente prenotato per noi !

    Life is a journey, not a destination !

    #186140
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Si sta talmente bene quassù che il tempo passa fin troppo velocemente… viene presto l’ora di dover risalire in sella, Torino è lontana e dobbiamo sgroppare un bel po’ per rientrare. Chilometri e traffico fanno sgranare un po’ la carovana, ma una volta rientrati in Corso Vittorio Emanuele a Torino il gruppo si ricompatta.

    Giusto in tempo per salutare Claudione che ci lascia a poca distanza dall’arrivo per rientrare a casa… siamo fermi ad un semaforo, una ventina di Bulldog accaldate, che rantolano al minimo, sono uno spettacolo in mezzo a quel viale. Rimbomba tutto, la gente si gira…

    Vedo Claudione a lato della strada, inizialmente penso che debba svoltare qui per tornare a casa ed invece… è che chiacchiera con una bionda a lato della strada!!! Sto marpione 😆

    Verremo a sapere solo la sera che la tipa ha guardato il gruppo ed ha urlato a Claudione “Siete bellissimi !!!” 😎

    Parcheggiamo il branco. Tutti su a fare la doccia !

    Qualcuno di noi si concede una passeggiata lungo il Po. E’ placido, infonde una certa rilassatezza… completata da un buon spritz in ottima compagnia

    Life is a journey, not a destination !

    #186141
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Anche stasera saremo ospiti da Angelino, si sta bene qui.

    La cena della seconda serata, da tradizione, è l’occasione per trarre le somme dell’attività del gruppo nell’anno trascorso ma quest’anno è più che altro l’occasione per tirare un super-sospiro di sollievo… in pochi avremmo scommesso che questa strana situazione psico-sanitaria ci avrebbe permesso di radunarci…

    Ma questa seconda serata è sempre anche l’occasione per definire la locaion del raduno dell’anno successivo. Si discute sulle proposte che ogniuno può avanzare, si solito. Quest’anno no, si sa esattamente quale sarà la destinazione, ma manca l’ufficializzazione: Puglia !!!

    Il Presidente fa il suo tradizionale discorso, quest’anno ha gioco facile… sarà lui l’organizzatore del prossimo raduno e la Location sarà la sua terra natia!

    Applausi, baci, abbracci… si, certo… ma stappiamo qualche bottiglia ed avanti i vassoi con le pietanze!!!

    Life is a journey, not a destination !

    #186142
    AvatarAdriano
    Partecipante

    A fine cena siamo tutti rilassati, consapevoli di aver vissuto uno dei più attesi raduni della storia del forum con la massima serenità di chi è consapevole del privilegio di poter annoverare amici di questa caratura, sparpagliati per tutta Italia ma sempre pronti a macinare chilometri su chilometri pur di riunirsi ancora una volta.

    Non smetterò mai di citare Fernando “Mi piace l’idea di potermi trovare in qualsiasi parte d’Italia e di poter contare su un amico con cui bermi una birra” ✌

    La notte è calata, i rumori della città si fanno più ovattati… ci incamminiamo verso l’hotel salutando Kiwi e Francesco, loro hanno deciso di farsi un giro per la città.

    Tra una cosa e l’altra si va a letto a l’una e quaranta… tappi sulle orecchie ronf… basta davvero un istante per finire tra le braccia di Morfeo.

    Alle due e qualcosa suona il cellulare, faccio un salto… a quest’ora di solito il cellulare suona per due motivi: mio papà sta male oppure è scattato l’antifurto della bottega!

    In entrambi i casi il mio fisico si predispone, con una botta di adrenalina, a scattare in piedi, vestirsi e correre giù in auto…

    M… aspé un attimo… leggo “Kiwi Cell” sullo schermo… Kiwi??? Cavolo… vuoi vedere che Francesco sta male? Penso come prima cosa… oppure sta male Kiwi ed è Francesco che mi chiama col cellulare di suo papà…

    Tutto questo mentre il telefono squilla e Michele ronfa beato…

    “Pronto”, è l’unica cosa che riesco a dire.

    “Eh… ciao Adri… siamo chiusi fuori”…

    Un attimo… “Chiusi fuori??? Fuori di che???”, non riesco a pensare…

    “Fuori dall’albergo? Non è che ci puoi venire ad aprire? Siamo all’posteriore”. “Ok, arrivo…”, metto addosso qualcosa, scendo le scale, apro la porta di sicurezza e fuori c’è Francesco appoggiato allo stipite con un sorriso beffardo… e Kiwi imbarazzato…

    “Ma vete scavalcato il cancello?” ciedo, Francesco “Si !”… ed io “Ma hai fatto una foto a tuo papà mentre scavalca ?”, no ma ho scattato questa 😁

    Life is a journey, not a destination !

    #186143
    AvatarAdriano
    Partecipante

    Andiamo a letto vah… che domani ci aspetta un fracco di chilometri da fare.

    La mattina successiva, stranamente, non lamento stanchezza.

    Scendiamo in sala colazione ed arriviamo tutti un po’ alla rinfusa. Qualcuno ha gli occhi socchiusi come su avesse preso una tranvata da un pugile professionista, qualcuno fatica a capire chi è, dove è e soprattutto “quando” è 😆

    Poi tocca salire in stanza e preparare le borse, poi giù a caricare le moto…

    E poi arriva quel momento… quello che tutti noi tempiamo fin da quando il venerdì mattina mettiamo in moto per andare al raduno… il momento dei saluti, degli abbracci, del promettersi che si organizzerà un giro dalle parti di questo o di quel amico, magari in moto… anzi sicuramente in moto… oppure di trovarsi a metà strada per una scampagnata.

    Non ci si dice più “speriamo di vederci l’anno prossimo”, dopo quello che è successo quest’anno per noi è una certezza che ci si reincontrerà! Costi quel che costi!!!

    Partiamo, anche qui, alla rinfusa.

    Fernando è il primo a partire, è quello che si sciropperà più chilometri in sella, alla fine. “Ciao Fratellone” è tutto ciò che riesco a dire mentre mi abbraccia forte.

    Remo e Giuliano Senior mi avvisano che l’anno prossimo verranno a farsi una scorrazzata sulle mie Dolomiti, ci diamo appuntamento certo, anche se la data si saprà l’anno prossimo.

    Abbraccio tutti, quest’anno sono meno triste però. Il Covid-19 ha avuto un effetto positivo su tutti, sappiamo che siamo più forti di ogni avversità e niente e nessuno ci terrà lontani.

    Il gruppo veneto si spacca, Carmelo è nato in Piemonte ed insieme a Lucia vuole cogliere l’occasione per rivedere le terre in cui ha mosso i primi passi della sua vita. Gullivel va con loro. Poi faranno tutta autostrada per il rientro.

    Io, Michele, Enrico, Kiwi e Francesco invece preferiremmo evitare totalemnte l’autostrada, ma per motivi di tempo optiamo per percorrere a ritroso l’itinerario dell’andata. Fino a Piacenza in autostrada, poi tutta statale.

    Roberto si aggrega a noi fino allo svincolo per Genova Voltri. Un salutone fratello!

    Prima di uscire a Piacenza facciamo sosta in autogrill. Guardiamo con preoccupazione lo stato degli pneumatici, ma sorprendentemente le Q2 si stanno comportando alla stra-grande anche sotto il profilo chilometrico. Siamo quasi ad 8000 km se non danno segni di usura ne anomala ne esagerata. Anche Enrico è contento di essersi fidato del mio suggerimento di montarle.

    Life is a journey, not a destination !

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 37 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.