sono inc..tissimo

Home Forum …::CHIACCHERE DA BAR::… sono inc..tissimo

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 25 totali)
  • Autore
    Post
  • #7161
    paolo
    Partecipante

    … mi spiego:

    mi è saltato il trillo di cambiare auto e girando in internet ho visto questa http://www.chevrolet.com/camaro-coupe/poco più di 22 mila dollari quindi tra i 16 e i 18 mila euri e ho detto una figata (se non fosse per il motore che è appena un 3000 a benzina, ma col metano o gpl ::q ::q ::q ….. va bene è come bestemmiare in chiesa, ma facciamoci un viaggio per una volta :gr )
    … e adesso voi direte cosa c’è di strano? C’è che ho visto la macchina dal vivo in un centro commerciale in riviera e devo dire che è ben oltre le mie aspettative ancora più bella di quel che pensavo e per giunta la stanno per importare in Europa anche per il mercato Italiano ma vaffancuore ho visto il prezzo quasi 40 mila euri (39 e spicci per la precisione), ma porca miseria è possibile che importare una macchina dagli usa costa 24 mila euri? ::q e per di più è possibile che un ducati e guardate se non è vero http://ducatiusa.com/bikes/monster/696/1498/index.do costi meno la (8.495 dollari) che qui in italia http://www.ducati.it/moto/monster/696/index.do 8.055 euri?

    porca miseria 8.495 dollari usa sono appena 6.316,92 euri….. ci sono più di 3 milioni delle vecchie lire di differenza nonostante debbano portare le moto a 10.000 kilometri da casa ::ce

    questo è un’altro motivo per dire che noi Italiani siamo tutti im…lli e viviamo in un paese di m…

    questo è solo il mio sfogo forse la camaro non l’avrei presa comunque, ma per una volta pensavo di permettermi anche io di fare lo sborone con una macchina veramente tamarra altro che suv (con tutto il rispetto…), ma qui in italia la gente comune deve solo farsi fottere e pagare le tasse

    Ciao

    #64500
    Diegone80
    Partecipante

    Ragazzi, personalmente non concordo sul fatto di dire ogni volta che l’italia è un paese di merda, che noi italiani siamo dei vogliono ecc.
    Io mi chiedo, ma se sto paese fa schifo a tutti perché non si schioda nessuno?
    L’america, soltanto di spese di importazione, ti fa pagare una sassata di spese, infatti un amico ha preso una mustang, ovviamente facendola importare, e più di un terzo dei soldi lì ha spesi per le tasse di importazione…
    Sapete, importare una macchina non è come spedire una scheda SD…
    Al limite i coglioni sono quelli della ducati, che di fianco allo stabilimento ti fanno pagare la moto di più che dall’altra parte del mondo…

    #64501
    ponch71
    Partecipante

    Paolo attendi che ho qualcosina per tè se vuoi prendere li ………

    #64502
    Bulljan
    Membro

    @Diegone80 wrote:

    Al limite i coglioni sono quelli della ducati, che di fianco allo stabilimento ti fanno pagare la moto di più che dall’altra parte del mondo…

    sicuro siano loro i coglioni? o forse il premio lo vince chi compra le moto a quel prezzo (e stendiamo un velo poi sul mantenimento)? 😈

    ma si sa, la passione non ha logica :mrgreen:

    #64503
    Foto del profilo di Facebookdagolino
    Partecipante

    Togliti lo sfizio di andare a vedere cosa costa un usato……a tutti i livelli , auto , moto o barca che sia , la svalutazione e’ esagerata rispetto all’Italia.
    Decisamente molto conveniente , anche con le spese di trasporto via nave .

    #64504
    Diegone80
    Partecipante

    Be jan, secondo me anche lì ci sarà qualcuno che le sistema le dicati.
    Ad esempio le harley qua costano di più che in america, la sono considerate moto normalissime, qua moto “di un certo tipo”, la una 883 di cinque anni la paghi 4/5 mila euro, qua meno di 6000 non ne prendi una, anche se ha 20 anni, a meno che non sia conciata in qualche modo…
    Tutto questo perché qua l’harley è un oggetto esclusivo, perché la ducati non dovrebbe esserlo in america?
    Questo era il mio discorso, condivisibile o meno, ci mancherebbe…

    #64505
    AdrianoAdriano
    Partecipante

    Beh… chi si prende la briga di importare professionalmente delle auto e poi venderle regolarmente in Italia deve anche rispondere per legge della garanzia… quindi mettere in piedi una struttura che garantisca non solo l’ assistenza ma anche la fornitura dei pezzi di ricambio, con conseguenti costi immani di personale, strutture immobili e magazzino… oltre a questo devi aggiungere gli stessi balzelli che anche tu dovresti accollarti se importassi un’ auto da solo… e poi ovviamente ci devi aggiungere il guadagno sacrosanto che qualsiasi imprenditore vuole vedersi corrisposto!

    Capisco che può far arrabbiare… ma se si è disposti a rinunciare alla garanzia ed all’ assistenza allora l’ auto se la si può importare da soli!!!

    Questo discorso è valido per qualsiasi prodotto estero importato in Italia specie dagli States, infatti è dal un bel po’ che mi rifiuto di trattare marchi americani… è molto difficile far comprendere ad un cliente che da me dovrebbe spendere il doppio rispetto a quanto spenderebbe se si comprasse lo stesso prodotto in america… ma se vuole avere la comodità di non anticipare i soldi… di venire nel negozio sotto casa e scegliere quello che gli piace di più e poi rompermi le ba**e se qualcosa non va (diritto sacrosanto!).

    Quello che apparentemente non ha senso è invece il percorso contrario… ovvero quando un prodotto italiano viene esportato e venduto all’ estero in genere costa meno che in Italia! Un amico che andava spesso a New York faceva sempre incetta di abiti firmati italiani e li rivendeva al suo ritorno perchè costavano quasi la metà rispetto all’ Italia… Finchè non l’ hanno beccato alla frontiera quelli della dogana!

    Tieni presente che oltre all’ iva occorre mettere in conto i diversi costi (più bassi) che le aziende all’ estero devono sostenere… un esempio fra tutti: in Italia l’ assistenza sanitaria pubblica presa praticamente tutta sulle spalle delle aziende private mentre negli USA è praticamente assente…

    Ovviamente adesso non sto a mettere in ballo i farabutti che fanno giri di lavaggi d’ iva e di importazioni illegali (vedi auto Fiat prodotte ed immatricolate in Romania ed importate in Italia come usate da molti concessionari ufficiali Fiat e poi vendute con 10-15 km re-immatricolandole e nascondendo così la vera provenienza…)…

    Life is a journey, not a destination !

    #64506
    paolo
    Partecipante

    …. Chiariamo subito un po’ di cose ::q ::q
    quello che mi chiedo è questo la chevrolet c’è anche in italia non è che ho visto la macchina da un riveditore che le importa e in quel caso il prezzo caro, ma ci poteva stare. chevrolet in usa vende la macchina a 16 18 mila euro e già ci guadagna perchè questo è il prezzo di listino non “della Fabbrica” quindi già sul prezzo originale c’è margine…..
    portarne in qua un centinaio non penso che sia un problema così drastico da risolvere la cruze costa in usa http://www.chevrolet.com/cruze/ in italia http://www.chevrolet.it/vetture/cruze/cruze-4-porte/ costa quasi uguale peccato che la cruze rispetto alla camaro sia una cacca
    l’esempio Ducati l’ho fatto solo per far capire a tutti (come se già non lo sapessimo) quanto facciamo schifo a rappresentare il made in italy non è concepibile che nel tuo paese il tuo prodotto costi enormemente di più che all’estero questo a parer mio significa solo una cosa che in ducati hanno alzato il przzo a noi tanto siamo dei pirla che le compriamo cosi possono svenderle in Usa sperando di fottere qualcuno!!!
    io certe cose non le capisco
    Vi faccio altri esempi io suono e vi posso garantire che ad esempio le chitarre Fender in Usa sono nettamente migliori e costano molto meno che in Italia dove ti vendono i loro scarti a prezzo esoso tanto le compriamo lo stesso

    detto questo e anche provato ditemi come si fa a dire che non siamo un paese di C….

    #64507
    paolo
    Partecipante

    chiedo scusa devo rettificare la cruze in usa costa ben 4000 euro di meno che in italia avevo visto 16 e spicci da tutte e due le parti

    questo per indicare che prima vengono i TUOI clienti poi quelli all’estero poi se sei bravo accontenti anche quelli….

    adesso così su due piedi non lo so, ma voglio vedere cosa costano le fiat e le alfa in usa tanto per vedere se siamo sempre noi italiani a pagarle ::q ::q ::q

    #64508
    paolo
    Partecipante
    #64509
    RudyRudy
    Partecipante

    come era il detto ?italiani ,santi è navigatori? a no no ,furbi e truffatori 😆 😆

    #64510
    Diegone80
    Partecipante

    Però c’è anche da dire che le Chevrolet che vendono in italia, ex daewoo, non centrano niente con quelle USA.
    Infatti le ex daewoo vengono prodotte in Europa, le vero Chevrolet tipo mustang, camaro ecc vengono prodotte on america, quindi l’importazione ha ben altri costi.

    #64511
    Bulljan
    Membro

    @Diegone80 wrote:


    Tutto questo perché qua l’harley è un oggetto esclusivo, perché la ducati non dovrebbe esserlo in america?
    Questo era il mio discorso, condivisibile o meno, ci mancherebbe…

    infatti il problema sta qui, le HD sono un lusso in Italia e la (quasi) normalità in Usa, le Ducati sono… il contrario???? 😯

    guarda i link qui sotto e ratristati… vabbé le tassazioni ma ci leggo la solita inchiappettata all’italiana.

    Diavel base US – 16.995 dollari – http://www.ducatiusa.com/bikes/diavel/diavel/index.do

    Diavel base It – 17.130 euro (pari a 23,192.92 dollari…ah già da noi è inclusa l’immatricolazione da 250€) – http://www.ducati.it/moto/diavel/diavel/index.do

    Serve altro?

    Che tristezza (ma tanto ora c’é Rossi che le fa vendere il doppio… che DOPPIA tristezza)

    #64512
    Anonymous
    Membro

    tralasciando gli aspetti fiscali ma parlando solo dell’auto che piace a Paolo, gli consiglio di lasciar perdere, la possiede una persona che conosco (non siamo amici) e tempo fa mi hanno riferito che è una mezza ciofeca (estetica a parte che può o non piacere) prestazioni molto scarse per la tipologia di auto praticamente fa solo rumore, consumi sporpositati, impossibilità di rivendita se non a costi ridicoli

    #64513
    paolo
    Partecipante

    ….è risaputo che le macchine americane vnno bene solo sul dritto fanno solo rumore e consumano uno sproposito, e più che una necessità per me la camaro era uno sfizio, o meglio voglia di fare lo sborone perchè come macchina è una vera tamarrata come piace a me :gr
    il mio post vuole essere una provocazione o uno spunto di riflessione…. come è già stato detto ducati in USA secondo me doveva essere un lusso li moto del genere ce ne sono poche o forse non ci sono e sono poco apprezzate quindi perchè non farle diventare un prodotto di nicchia o meglio da fighi e proporla come ha fatto harley in italia? dire che ducati non è all’altezza di un haley onestamente è una sciocchezza inotre l’Italia è la patria dei motori forse siamo tra i migliori a farli, ma come al solito non siamo in grado di proporre i nostri prodotti nel modo giusto e ci facciamo mettere i piedi in testa dagli altri ad esempio BMW

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 25 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.